Classificazione delle Perle di Tahiti


Le perle di Tahiti sono selezionate secondo una classificazione ufficiale che tiene conto della forma, della dimensione e del numero e la disposizione delle imperfezioni sulla superficie.

LA FORMA
Rotonda - Perles di Tahiti - Atelier Taaroa Bijoux

Semi Rotonda - Perles di Tahiti - Atelier Taaroa Bijoux

Semi Barocche - Perles di Tahiti - Atelier Taaroa Bijoux

Barocche - Perles di Tahiti - Atelier Taaroa Bijoux

Cerchiate - Perles di Tahiti - Atelier Taaroa Bijoux
- Rotonda : Sfera quasi perfetta che presenta una variazione del diametro del 2% al massimo. Sono le perle più rare e più costose.



- Semi Rotonda (O Quasi-rotonda) : Perla sferica che presenta una variazione del diametro tra il 2 e il 5%. Sono perle che, una volta montate, sembrano rotonde ma, per questa imperfezione, sono meno costose.




- Semi Barocche : Perla a forma di goccia, ovale, pera o bottone. Il diametro varia di oltre il 5% ma presentano comunque una simmetria e sono spesso utilizzate per i ciondoli.





- Barocche : Perle senza una forma definita (irregolare) che non ha alcuna simmetria e non rientra nelle categorie sopra citate.






- Cerchiate : Perla con uno o più cerchi concentrici.
 
LA QUALITÀ DELLA SUPERFICIE
Il criterio della qualità della superficie si valuta secondo la combinazione di due caratteristiche fisiche: lo stato della superficie e il lustro. La qualità si valuta a occhio nudo.

- Lo stato della superficie È caratterizzato da diverse imperfezioni, come: graffi, segni, puntini, screpolature, rilievi, infossature, depositi organici, protuberanze, bolle, escrescenze o macchie lattiginose di depigmentazione.

- Il lustro o lucentezza corrisponde al riflesso più o meno perfetto della luce sulla superficie della perla. lui dipende dalla regolarità, dallo spessore e dalla disposizione degli strati perliferi.

Un lustro molto bello corrisponde a una riflessione totale della luce, che dà un effetto specchio. Una perla senza lustro avrà un aspetto opaco.

Questo criterio è molto importante poiché è l'unico soggettivo o che può essere messo in discussione. Gli altri criteri, come la dimensione o il numero di difetti, si possono misurare con precisione.

Inoltre, una perla senza difetti di superficie, ma senza luminosità né lustro, verrà considerata una perla di qualità C o D.

Per essere sicuri del lustro della perla che volete comprare, verificate se potete vedervi riflessi sulla perla e che l’immagine sia ben netta. In un negozio, mettete diverse perle l’una di fianco all’altra e paragonatele.

Per potervi far valutare la qualità del lustro delle perle che metto in vendita in linea, tutte le mie foto sono scattate all’esterno e alla luce naturale.

- La codificazione della qualità della superficie delle perle di coltura di Tahiti si definisce come segue:
Categoria A - Atelier Taaroa Bijoux - Perle di Tahiti

Categoria B - Atelier Taaroa Bijoux - Perle di Tahiti

Categoria C - Atelier Taaroa Bijoux - Perle di Tahiti

Categoria D - Atelier Taaroa Bijoux - Perle di Tahiti
Categoria A : Perla che presenta al massimo un’imperfezione o un gruppo di imperfezioni leggere concentrate su un'area che non supera il 10% della superficie. Lustro molto bello.



Categoria B : Perla che presenta qualche imperfezione concentrata sul 30% della superficie al massimo. Lustro bello o medio.




- Categoria C : Perla che presenta delle imperfezioni concentrate sul 60% della superficie al massimo. Lustro medio.



- Categoria D : Perle che presentano: delle imperfezioni leggere su oltre il 60% della superficie, senza imperfezioni profonde, oppure delle imperfezioni leggere e profonde concentrate sul 60% della superficie al massimo. Lustro debole.
Le signe positif (+) indique une perle avec une très belle couleur et un très bon éclat/lustre.

Siccome ogni perla é unica e il lavoro del gioielliere sarà nascondere i difetti. Per esempio, si possono coprire con la montatura (A) e metterli sul lato nascosto della perla quando portata (B e C). Si vedranno i difetti sul fronte della perla montata solamente per la categoria D.
LA DIMENSIONE
A parte il colore, é la dimensione che fa la differenza tra le perle di Tahiti e le perle bianche d’Asia.

È definita dalla misura il diametro, nel senso della larghezza per le Semi Barocche.

Le più piccole hanno un diametro di 7,5 mm.

Le medie possono arrivare fino a 11,5 mm.

Oltre i 12 mm sono più rare e rappresentano un’infima parte del raccolto.

Le perle superiori a 14 mm sono eccezionali e quelle di qualità superiore sono molto ricercate.
IL COLORE
La denominazione commerciale dato che le perle nere di Tahiti non sono necessariamente nere, e sembra piuttosto che questa denominazione é dovuta al nome dell’ostrica perlifera: Pinctada Margaritifera a labbra nere.


Anzi, La gamma di colori delle perle nere di Tahiti varia dal bianco più puro al nero più profondo, passando dal grigio al verde pavone, melanzana, blu, mordoré e pure l’arcobaleno.

Questi colori sono naturali e variano secondo l’origine del lembo d’innesto introdotto insieme al nucleo, ma anche secondo l’allevamento o la laguna.

Il colore non é un criterio di qualità ed ognuno potrà scegliere secondo i suoi gusti.

Per darvi un’informazione sicura, utilizzo la classificazione un campioni colore per determinare il colore preciso di ogni perla. La lettera (c, r o e) dopo il colore indica la sua rarità: c = classico, r = raro, e = eccezionale.

È da notare che le perle dai colori più sgargianti hanno spesso molti più difetti. Ciò è dovuto al fatto che questi colori sono ottenuti con le estremità dei lembi d’innesto. Laddove sono più fini e fragili e dove il tecnico innestatore avrà più difficoltà a preparare un lembo d’innesto regolare.
ESEMPIO DI CLASSIFICAZIONE COMPLETA DI UNA PERLA
 
 
R

Forma
A

Qualità della superficie
10

Dimensione in mm
VA 25

Color
(e)

Rarità del colore
 
 
Bella Perle di Tahiti - Taaroa Bijoux